Curriculum di I Maggiaioli Di Accettura

“I Maggiaioli”, il gruppo folcloristico nato nel 2001 dalla passione per la musica, fa parte dell’ANSPI, un’associazione non a scopo di lucro nata con l’intento di riscoprire e tramandare le tradizioni popolari accetturesi e della collina materana che esprimono ed esaltano i valori su cui si fondava la realtà contadina, celebrando quindi la fertilità della terra, la ritualità delle cerimonie o la dolcezza dell’amore che, purtroppo, rischiavano di andare dimenticate e perdute. In tale ottica il gruppo ha fin dall’inizio mirato a coniugare l’attività di ricerca con quella di rappresentazione e di fusione in forma di spettacolo del patrimonio artistico–culturale riscoperto. Pertanto, nel corso di questi anni e grazie all’aiuto di testimonianze dirette e consulenze di esperti, sono stati ricercati i testi dialettali, canti, musiche, coreografie e tipologie di ballo, strumenti musicali e di abbigliamento, espressioni originali e genuine. Composto da una trentina di elementi per lo più giovanissimi, il gruppo de i Maggiaioli propone un ricco repertorio di balli e canti accetturesi e della regione Basilicata, legati alle attività agresti dei vari periodi dell’anno per ricreare scene di vita contadina, sagre, oppure come semplice elemento di vita nato dal cuore e dalla fantasia dei nostri antenati e tramandata nel corso dei decenni. Il Maggio è il simbolo dell’identità culturale degli accetturesi sparsi per l’Italia e per il mondo, e i ragazzi e le ragazze di oggi, che sono gli eredi dei cafoni con i calzoni di velluto e gli scarponi chiodati, rappresentano una parte della stessa identità accetturese.