Trasformazioni
ore 15:00  Sala polivalente

Sintesi di suggestioni classiche, pop, jazz, contemporanee e orientali, la scrittura musicale di Daniela Savoldi abbraccia l’idea dell’improvvisazione sovrapponendo emozioni e atmosfere diverse fra loro. La spinta autentica che muove Trasformazioni è quella di raccontare e raccogliere i passi di un’esperienza, restituendo finalmente un punto chiaro d’attraversamento. Una sovrapposizione in crescendo di colori e segni avvicendati, mescolati; un intero rielaborato da lei sola e una loop station che potrebbe accompagnare danzatori, suggerire, nascondere o svelare camminate nei deserti, crocevia orientali, passi di animali, dissonanze, sorprese, persone, sogni. Urgeva un dire dove si trova ora e chi è.